Vai al contenuto
Avvertimento: Per migliorare l'esperienza utente su questo sito utilizza i cookie

Cosa dovresti sapere sulla cura dei capezzoli durante l'allattamento

L'allattamento al seno è una delle meraviglie della natura. Puoi nutrire il tuo piccolo miracolo con il tuo stesso corpo. Ma ciò non significa che non ci siano delle cose da tenere in considerazione: i tuoi capezzoli per esempio. Chiedi a qualsiasi donna che abbia allattato al seno e ti dirà che devono lavorare sodo durante l'allattamento! Una conseguenza non proprio piacevole può essere quella di ritrovarsi con capezzoli infiammati e arrossati. Vuoi essere preparata a questo o semplicemente avere qualche informazione in più sul problema? Sei nel posto giusto.
 


 

Quale è la causa?

C'è più di una ragione per cui i capezzoli possono essere doloranti durante l'allattamento. Alcuni sono molto semplici e possono essere risolti facilmente, altri  sono più complicati. Una causa molto comune è quando il bambino non si attacca in maniera corretta. Un attacco fermo e stabile, una giusta posizione sono essenziali affinchè l’allattamento fili liscio. Quando l’attacco del bambino coinvolge solo il capezzolo e non l’areola, il tuo seno ne risentirà. Una causa correlata sono i capezzoli doloranti da irritazione; non hai mai allattato probabilmente prima e anche il seno deve abituarsi alla nuova condizione.  Può succedere anche quando utilizzi un tiralatte con una coppa non adatta alla conformazione del tuo seno. E’ importante prestare attenzione alla cosa e scegliere dove possibile il giusto ausilio. E’ importante anche verificare che il capezzolo mentre il latte viene estratto non vada a sbattere contro la parete della coppa. Ecco perchè esistono coppe dale diverse dimensioni, come puoi vedere qui.

Ci possono essere anche fattori medici. A volte I capezzoli possono irritarsi a causa di un problema medico del tuo bambino, come per esempio quando soffre di anchiloglossia o di mughetto. Ultimo ma non meno importante: puoi soffrire di mastite, infiammazione del tessuto mammario, o di un’infezione da lievito o vesciche da latte. Lo scenario non sembra dei migliori, vero? Ma c’è sempre una soluzione!

Come posso prevenirlo?

Prevenire è meglio che curare, lo sappiamo tutti, quindi prova questi suggerimenti e trucchi e mantieni i tuoi capezzoli in condizioni ottimali. Un attacco corretto è la chiave, quindi cerca di trovare ciò che funziona meglio per te e il tuo bambino. È possibile regolare il modo in cui si tiene il bambino e provare diverse posizioni. Un’ esperta di allattamento può aiutarti se hai bisogno di ulteriore assistenza. Un aspetto fondamentale è anche quello di mantenere i capezzoli asciutti. Puoi farlo tenendo areata la parte tra una poppata e l’altra o usare delle coppette assorbilatte se hai delle fuoriuscite di latte regolari (e non dimenticare di cambiarle spesso!). Anche il tuo reggiseno ha un ruolo da svolgere, quindi assicurati che sia di supporto e traspirante.

Come abbiamo detto prima, una coppa dalle dimensioni scorrette sul tuo tiralatte può creare irritazione, quindi scegline una idonea alla forma del tuo seno. Ricorda che le dimensioni possono anche cambiare nel tempo e che è fondamentale impostare il giusto programma di estrazione. Vuoi essere in grado di adattare il tiralatte elettrico alle tue esigenze? Dai un'occhiata al nostro modello di alta qualità.

Non ci stanchiamo di dirlo, ma è fondamentale tenere la parte idratata, idratata, idratata! Il modo più sicuro per farlo è utilizzare una crema per I capezzoli. Una buona crema per i capezzoli utilizza la lanolina altamente idratante che forma un film protettivo sui capezzoli. Per essere sicura di utilizzare solo prodotti naturali sul tuo corpo, dai un'occhiata a questa lanolina per capezzoli con ingredienti naturali.
Un'altra cosa che dovremmo considerare: se il tuo bambino sta iniziando il processo di dentizione, molto probabilmente i tuoi capezzoli  ne risentiranno. I giochini da dentizione possono essere la tua salvezza: potrà mordicchiarli in tutta sicurezza trovando sollievo grazie alla contropressione che eserciterà sulle sue gengive.

 
pijnlijke tepels beschermlaag met tepelcrème beschermlaag met tepelcrème

Come posso curarli?

Ci sono diverse soluzioni per far stare meglio i tuoi capezzoli screpolati o irritati. Alcune cose potrebbero funzionare meglio per alcune persone che per altre, quindi sentiti libera di provare quello che ti si addice meglio. Riassumiamo alcuni metodi:

  • Fai degli impacchi caldi e umidi su entrambi i seni. 
  • Quando il seno è gonfio, usa un tiralatte per estrarre un po 'di latte (puoi conservarlo se vuoi).
  • Massaggia delicatamente il seno mentre sei sotto la doccia e lascia fuoriuscire qualche goccia di latte.
  • Fai degli impacchi freddi o utilizza delle compresse refrigeranti
  • Il latte materno fresco può aiutare a lenire i capezzoli irritati: prova a massaggiarne alcune gocce prima e dopo le poppate.
  • Lava la parte solamente con l’acqua, senza utilizzare sapone o bagnoschiuma.

Un altro accorgimento che puoi portare nella tua routine di allattamento al seno, è provare a nutrire il tuo bambino prima che abbia veramente fame: sarà meno vorace e i tuoi capezzoli saranno risparmiati.  Se usi dei paracapezzoli, ricordati che sono e devono essere soluzioni temporanee. Infine, lo abbiamo già detto, ricordati di idratare la zona. Applicare una crema per capezzoli a base di lanolina pura sui capezzoli screpolati darà il giusto sollievo al dolore e aiuterà il processo di guarigione.
Niente sembra funzionare? Consulta il tuo medico o una consulente dell’allattamento che ti sapranno consigliare la soluzione ideale al tuo problema. Coraggio neo-mamma!