Vai al contenuto
Avvertimento: Per migliorare l'esperienza utente su questo sito utilizza i cookie

Allattamento al seno e ciuccio: un binomio possibile?

Allattare al seno e dare il succhietto al bambino tra una poppata e l'altra ha sia vantaggi che svantaggi. È importante soprattutto affidarsi al proprio istinto e tenere d'occhio i bisogni del bambino. Inoltre, vale la pena informarsi bene. Ti sveliamo con piacere cosa devi assolutamente sapere!

 

allattamento al seno e ciuccio

Quando è meglio non dare il succhietto?

In generale si raccomanda di non dare al bambino il ciuccio se si attacca ancora facilmente al seno per la poppata. A causa del ciuccio, infatti, alcuni bambini potrebbero non indicare sempre se hanno fame. In questo caso può diventare difficile trovare un ritmo naturale di allattamento fra voi due. Inoltre, il ricorso frequente al succhietto potrebbe far sì che il tuo piccino arrivi troppo stanco al momento della poppata e, Con il tempo, questo potrebbe interferire sulla produzione di latte.

Allattamento al seno e succhietto: come combinarli

A tutti i bambini capita ogni tanto di soffrire di crampi, dolori o stress. In questi casi, mordicchiare il ciuccio può dare conforto. Assicurati però di non dare il succhietto più a lungo del necessario per evitare che questo interferisca con le poppate (come dicevamo prima). Il tuo bambino ha un forte bisogno di suzione fra una poppata e l'altra? Sentiti libera di dare il ciuccio al tuo piccino, ma assicurati di non toglierglielo prima che si sia calmato abbastanza.

Succhietto sì, ma solo se davvero necessario

Con il passare del tempo, molti genitori ricorrono al ciuccio come sostituto dell'allattamento al seno, convinti di facilitare l'interruzione dell'allattamento al seno al loro piccolo. Tuttavia, bisogna fare attenzione che i succhietti non creino dipendenza nel bambino. I bambini che continuano a utilizzare il ciuccio per lunghi periodi di tempo corrono infatti rischi maggiori di sviluppare successivamente disturbi dentali, mascellari e del linguaggio rispetto ai coetanei. Perciò è meglio ricorrere al ciuccio solo come consolazione o per aiutare il piccolo ad addormentarsi. 

Tieni conto del bisogno di suzione del tuo bambino

Naturalmente conosci il tuo bambino fino in fondo, ma non tutti i genitori riescono a stabilire con facilità quando il bisogno di suzione si è sufficientemente ridotto per smettere di dargli il ciuccio. In ogni caso, i medici hanno scoperto che il bisogno di suzione del neonato comincia a diminuire verso i quattro mesi di età, anche se, ovviamente, ogni bambino ha il proprio ritmo di sviluppo.